Riproduzione e moltiplicazione

La stevia si riproduce per seme o, preferibilmente, si moltiplica per talea.

RIPRODUZIONE PER SEME
La percentuale di germinazione per seme è modesta. I semi sono minuscoli, e prima della semina vengono solitamente mescolati con della sabbia per evitare una distribuzione troppo fitta ( un rapporto ottimale prevede una distribuzione di semi : 10-15 gr/m2).

Si inizierà con la preparazione del substrato, che è quell'insieme di materiali organici ed inorganici che costituisce il terreno artificiale entro il quale la pianta effettuerà la crescita. Il substrato si può acquistare già miscelato, ma, per garantire l'attecchimento della stevia, si farà in modo che la composizione presenti un pH compreso tra 5.5 – 6.5 e sia saturo di acqua. La temperatura del substrato per la germinazione sarà compresa tra 15 e 25 ° C.
Occorre poi distribuire i semi sulla superficie. Attenzione a non coprirli con la sabbia: hanno bisogno di luce solare per germogliare, pertanto non germineranno se coperti con la sabbia o posti al buio. Applicare una pressione leggermente in superficie con il palmo delle mani per attaccare i semi alla superficie.

Si consiglia di non far seccare il terriccio durante la germinazione, anzi conviene tenerlo sempre umido e vicino al tasso di saturazione del terreno. La cosa migliore è coprire il letto di semina con un tessuto ombra la metà (50 % shadow) fino a quando le piante saranno alte 1-2 cm. Il tessuto protegge i semi dal vento e non fa asciugare troppo il suolo. Inoltre vienen utilizzato per annaffiare senza causare spostamento dei semi. Inumidire 2-5 volte / giorno, annaffiando il tessuto mezza ombra ( e non il terreno direttamente) per 1-4 giorni.
Tra 5° e 7° giorno dovrebbero spuntare i semi. Da questo momento occorreranno circa 2 mesi affinché le piantine arrivino a 10 cm di altezza . Occorre mantenere il telo ombreggiante 50%, sollevandolo a circa 40 cm di altezza dal suolo. Continuare ad innaffiare le piante da sopra il telo circa 3 volte / giorno .

Tra 60-90 ° giorno le piante sono alte 10-15 cm , con un minimo di 20 foglie e rami forti e sono pronte per essere trapiantate.
Le piantine vengono trapiantate in vasi singoli quando hanno messo il secondo paio di vere foglie, mettendole a dimora all'esterno dopo le ultime gelate, e fornendo loro una certa protezione fin quando la pianta è ben avviata.

MOLTIPLICAZIONE PER TALEA
La moltiplicazione per talea può avvenire attraverso talee radicali o aeree (rami).

In genere l'uso di talee radicali non necessita di ormoni fitoregolatori che stimolino la radicazione.
Nel caso di talee derivanti da porzioni aeree di pianta madre, può essere opportuno sottoporre le talee a foto stimolazione regolata. L'illuminazione artificiale per 14-16 ore al giorno garantisce infatti una ottimizzazione del processo di radicazione. Il periodo migliore per il prelievo delle talee è a marzo e la radicazione, che avviene in breve tempo, permette di ottenere piantine in vaso utilizzabili già a maggio o giugno. Se si preferisce per le talee aeree possono essere usati ormoni
fitoregolatori allo scopo di elevare il potere di radicazione e migliorare l'attecchimento.

La talea aerea deve essere lunga dai 5 ai 10 cm e includere 2 o 3 nodi. Il nodo più vicino alle radici della pianta originaria viene poi messo nel substrato in modo che un nodo rimanga interrato e gli altri nodi rimangano fuori. Il nodo interrato deve essere privato dalle foglie. Le foglie più grandi dei nodi emersi devono essere eliminate e rappresentano i punti da cui crescerà la nuova pianta.

Vota questo articolo
(7 Voti)
Letto 40569 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Essiccazione foglie di stevia

    Dopo la potatura è bene esporre i rami al sole per almeno 6 ore, evitando di sovrapporli.

  • Come coltivare

    La Stevia viene considerata una pianta perenne, in quanto dotata di sufficiente resistenza e rusticità, tuttavia è opportuno prestarle alcune piccole attenzioni per mantenerla in buona salute e con una produzione di foglie che sia apprezzabile per quantità' e qualità.

  • Cimatura e raccolta foglie

    La maggiore produttività della pianta si ha dalla primavera all'autunno, ma per ottimizzare la quantità e qualità della produzione di foglie, occorre effettuare una cimatura delle piante.

  • Parassiti e malattie

    In base alla nostra esperienza, le malattie che si riscontrano più di frequente nella coltivazione della Stevia sono soprattutto di natura fungina.

  • Innaffiatura

    La maggiore produttività della pianta si ha dalla primavera all'autunno e in tale periodo è opportuno innaffiarla un po' tutti i giorni, evitando i ristagni d'acqua.

  • La coltivazione della pianta di Stevia Rebaudiana

    La Stevia Rebaudiana è una pianta perenne della famiglia dei crisantemi (Asteracee) che cresce in piccoli cespugli su terreni sabbiosi, a bordo di paludi ed in montagna.

Lascia un commento

Area clienti

Il mio carrello

Il carrello è vuoto