Come coltivare

La Stevia viene considerata una pianta perenne, in quanto dotata di sufficiente resistenza e rusticità, tuttavia è opportuno prestarle alcune piccole attenzioni per mantenerla in buona salute e con una produzione di foglie che sia apprezzabile per quantità' e qualità.

La stevia può essere coltivata sia in vaso sia in giardino, purchè in terreno smosso e non compatto. E' abbastanza tollerante rispetto all'acidità del suolo, ma se si vuole realizzare un substrato ottimale (soprattutto per le piante in contenitore), è bene preparare un terreno costituito da un miscuglio di torba bionda e torba scura (rapporto 60% e 40%), cui aggiungere 1 Kg per metro cubo di un concime a cessione controllata ed un elemento inerte (es: perlite) per consentire un buon drenaggio dell'apparato radicale. Il terreno deve essere ben drenato, perché i ristagni di acqua provocano danni alle radici. In terra il suo habitat migliore è un suolo limo-argilloso, con una temperatura media di 20°C con 10 ore di luminosità utile e piovosità di 1.000 mm/anno (molto piovosa) .

Richiede un'esposizione soleggiata, ma vegeta bene anche in posizione semiombreggiata ed e' in grado di resistere a temperature prossime a 0° C.
In pieno campo, in caso di clima freddo, la pianta deve essere protetta mediante pacciamature, in modo da permettere, durante l'inverno, la sopravvivenza della parte basale, che rivegeterà a primavera. Con i primi freddi è opportuno tenere le piante in vaso all'interno, purchè ben esposte alla luce.
In caso di clima molto freddo o nella coltivazione domestica, durante l'inverno può essere ricoverata in serra, al chiuso o in un angolo del balcone protetto, riportandola all'aperto dopo le ultime gelate primaverili.

La pianta arriva ad un'altezza di mezzo metro circa, ha fiori ermafroditi molto piccoli, numerosi, di
colore biancastro, impollinati dagli insetti. La fioritura è tardo-autunnale.

Vota questo articolo
(2 Voti)
Letto 80704 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Riproduzione e moltiplicazione

    La stevia si riproduce per seme o, preferibilmente, si moltiplica per talea.

  • Essiccazione foglie di stevia

    Dopo la potatura è bene esporre i rami al sole per almeno 6 ore, evitando di sovrapporli.

  • Cimatura e raccolta foglie

    La maggiore produttività della pianta si ha dalla primavera all'autunno, ma per ottimizzare la quantità e qualità della produzione di foglie, occorre effettuare una cimatura delle piante.

  • Parassiti e malattie

    In base alla nostra esperienza, le malattie che si riscontrano più di frequente nella coltivazione della Stevia sono soprattutto di natura fungina.

  • Innaffiatura

    La maggiore produttività della pianta si ha dalla primavera all'autunno e in tale periodo è opportuno innaffiarla un po' tutti i giorni, evitando i ristagni d'acqua.

  • La coltivazione della pianta di Stevia Rebaudiana

    La Stevia Rebaudiana è una pianta perenne della famiglia dei crisantemi (Asteracee) che cresce in piccoli cespugli su terreni sabbiosi, a bordo di paludi ed in montagna.

Lascia un commento

Area clienti

Il mio carrello

Il carrello è vuoto