Parassiti e malattie

In base alla nostra esperienza, le malattie che si riscontrano più di frequente nella coltivazione della Stevia sono soprattutto di natura fungina.

Non ci sono problemi particolari a combattere tali miceti, ma, essendo la Stevia una pianta destinata all'alimentazione sia come prodotto fresco che sotto forma di polvere dolcificante, è opportuno non utilizzare prodotti antiparassitari. Il danno è quasi sempre minimo, pertanto , non è necessario l'uso di agenti chimici: è meglio eliminare le foglie molto colpite, tagliare le parti colpite delle foglie che hanno solo uno o due punti fungini (in genere la punta della foglia), e monitorare la situazione, risolvibile nel giro di un paio di settimane. Verificare di non stare irrigando troppo e che l'ambiente non sia eccessivamente umido, evitare di bagnare le foglie durante l'innaffiatura.

A volte la painta viene attaccata dagli insetti fra cui prevale la farfallina bianca e gli afidi. E' consigliabile ricorrere alla lotta integrata alternando la somministrazione di piretro naturale e la rimozione manuale degli afidi con spugnature.

Abbiamo notato che nei casi di dimora in terra delle piante, la stevia risulta molto apprezzata da lumache e chiocciole, da cimici ed da altri insetti che ne apprezzano molto le foglie. Se si notano foglie mangiucchiate, è bene verificare la presenza di tali insetti, che spesso si nascondono al di sotto della foglia o sotto al vaso. Spesso le lumache agiscono nelle ore crepuscolari o dopo l'innaffiatura o la pioggia. Esistono in commercio trappole per lumache o è possibile utilizzare una trappola di birra.

Vota questo articolo
(2 Voti)
Letto 39265 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Riproduzione e moltiplicazione

    La stevia si riproduce per seme o, preferibilmente, si moltiplica per talea.

  • Essiccazione foglie di stevia

    Dopo la potatura è bene esporre i rami al sole per almeno 6 ore, evitando di sovrapporli.

  • Come coltivare

    La Stevia viene considerata una pianta perenne, in quanto dotata di sufficiente resistenza e rusticità, tuttavia è opportuno prestarle alcune piccole attenzioni per mantenerla in buona salute e con una produzione di foglie che sia apprezzabile per quantità' e qualità.

  • Cimatura e raccolta foglie

    La maggiore produttività della pianta si ha dalla primavera all'autunno, ma per ottimizzare la quantità e qualità della produzione di foglie, occorre effettuare una cimatura delle piante.

  • Innaffiatura

    La maggiore produttività della pianta si ha dalla primavera all'autunno e in tale periodo è opportuno innaffiarla un po' tutti i giorni, evitando i ristagni d'acqua.

  • La coltivazione della pianta di Stevia Rebaudiana

    La Stevia Rebaudiana è una pianta perenne della famiglia dei crisantemi (Asteracee) che cresce in piccoli cespugli su terreni sabbiosi, a bordo di paludi ed in montagna.

Lascia un commento

Area clienti

Il mio carrello

Il carrello è vuoto